Sito web il primo contatto che hai con il mondo esterno

Per un professionista o per un’azienda che online ha un sito-vetrina è importante che questo sia sempre curato ed aggiornato. Questo perché il sito web è il primo contatto che si ha con il mondo esterno, ovverosia nei confronti di chi naviga su Internet e facendo delle ricerche riesce a trovarci online. Volendo fare un confronto tra il mondo di Internet e la terraferma, il sito-vetrina equivale al biglietto da visita che un professionista o un’azienda rilascia ai propri clienti, ragion per cui è importante che anche online chi naviga abbia della nostra attività ogni informazione utile al fine, per esempio, di acquistare dei prodotti o sottoscrivere dei servizi.

Ma come si costruisce un buon sito-vetrina? Ebbene, un sito-vetrina è tanto più efficace quanto più è in grado di rafforzare, agli occhi di chi naviga nelle pagine web, la percezione del brand aziendale anche attraverso una descrizione mirata dei prodotti e/o dei servizi offerti. Come sopra accennato, il sito-vetrina è una sorta di ‘biglietto da visita’, o meglio è una vera e propria brochure online che non presenta però degli scopi commerciali o comunicativi immediati, ma che come sopra detto rappresenta il primo contatto che chi naviga può avere con la nostra attività con la conseguenza che è importante sapersi ben presentare in Rete.

Possedendo una vetrina online, inoltre, si può rafforzare pure la comunicazione off-line in quanto nel classico biglietto da visita cartaceo si può inserire l’indirizzo del sito Internet, ed oltre al numero di telefono pure l’e-mail ed eventualmente anche gli account social attivi, per esempio su Twitter, Facebook e/o Instagram a patto però che questi siano aggiornati con una certa regolarità.

Lo stesso discorso può essere fatto per chi, al posto di un sito-vetrina, punta invece ad un portale decisamente più dinamico e caratterizzato da contenuti continuamente aggiornati e magari da una sezione per l’e-commerce che permetta ai clienti di poter acquistare o di poter sottoscrivere direttamente online i prodotti e/o i servizi pagando con moneta elettronica. In questo modo, se da un lato il sito-vetrina viene realizzato con strumenti tali da renderlo attraente dal punto di vista grafico, al fine di generare a livello emozionale un impatto positivo, dall’altro un portale strutturato altro non è che uno strumento per vendere e per fare marketing diretto al fine di ottenere dai clienti e dai potenziali clienti delle risposte immediate ed in questo KeepUp vi possiamo aiutare.

Anticipazioni Un posto al sole: Una primavera tormentata

I prossimi mesi sono ricchi di novità, movimenti e tanti nuovi arrivi per la soap opera Un posto al sole. Ai fan non resta che sintonizzarsi su rai tre e stare molto attenti a tutto quello che succederà dal mese di Marzo in poi.

Sarà sicuramente il momento di porre fine alla complicata vicenda che si è creata attorno alla figura dell’imprenditore Umberto De Carolis, come finirà? Scopriremo il segreto dell’uomo? E sopratutto, finirà tutto bene o dobbiamo aspettarci qualche brutta sorpresa?

Ritorni dal passato. Abbiamo visto in questi giorni il ritorno di Cinzia, ex fidanzata di Guido che ha già creato un piccolo scompiglio tra l’uomo e l’attuale fidanzata Mariella a causa della gelosia di quest’ultima. Nonostante le prime discussioni Mariella si calmerà proprio dopo aver conosciuto Cinzia, deponendo le armi auspicando la pace. La vigilia però non sa che la donna è tornata proprio per Guido e per diventare nuovamente la sua amante.

Anche tra Marina e Roberto le cose si evolveranno, dopo un bacio appassionato tra i due vedremo Marina molto turbata e pensierosa, tornerà sui suoi passo e ricomincerà la storia d’amore con Roberto? Attenzione però, perché nonostante non se ne parli, il tycon è ancora alla ricerca di Miriam, scomparsa da mesi dopo aver organizzato il piano con Marina per far andare Roberto in prigione. Nei prossimi mesi finalmente Roberto avrà tutte le risposte, come finirà tra lui e Marina Giordano?

Franco intanto deciderà di parlare a Nunzio dei suoi sospetti su De Carolis, inevitabilmente il ragazzo scoprire anche di suo nonno e della sua malattia. Nunzio Vintarieillo rientrerà nuovamente nella vita del nipote? E quanti problemi porterà alla sua storia con Chiara Petrone?

Non ci resta che attendere con ansia le prossime puntate di Un posto al sole.

La crescita dei prestiti personali senza busta paga

La richiesta di prestiti personali senza busta paga è in continua a costante crescita. La persistente crisi generalizzata di Italia e resto del mondo acuisce quella che è una chiave di lettura utile per comprendere la reale disponibilità del consumatore medio, sempre più alle prese con problematiche di vario tipo che penalizzano, inevitabilmente, il suo potere di acquisto relativo, tra le altre cose, al sostentamento personale. Un quadro dalle criticità diffuse, bisognoso di rimedi a lungo termine capaci di dare nuova linfa ad un sistema economico in perenne affanno; fra quelli a breve scadenza, però, c’è già il lodevole intento di cui i prestiti personali si fanno portatori, ovvero il soddisfacimento di esigenze primarie e secondarie nel minor tempo possibile.

Gli ultimi anni hanno dimostrato che l’offerta del settore dei prestiti in questione si sta adeguando ai cambiamenti professionali e sociali in atto. Soggetti pubblici e privati, infatti, hanno nettamente abbassato i loro tassi di interesse finanziari al fine di favorire una restituzione continua, e senza intoppi, della somma erogata. Inoltre, l’avanzamento tecnologico verso nuove possibilità riguardanti la richiesta in sé o l’accesso a determinati servizi collaterali sta incrementando le opportunità di fidelizzazione a lungo termine nei confronti di qualsivoglia fascia clientelare, dalla quella più agiata a quella con l’acqua alla gola.

A tal proposito, risulta notevole l’apertura, da parte delle società erogatrici, nei confronti di lavoratori e professionisti senza busta paga, un tempo ritenuti elementi poco affidabili e dalle dubbie garanzie creditizie. Questo enorme passo in avanti non ha fatto altro che condurre il mercato dei prestiti personali verso nuovi orizzonti finanziari, incentrati a loro volta sul perfezionamento di offerte, vantaggi, sconti e promozioni che faranno la felicità di qualsiasi utente. Basti pensare ai casi di realtà affermate come Agos e Findomestic, abilissime nello sfruttare una serie di contingenze e nel delineare, in modo accurato, un’ampia gamma di promozioni mensili con tassi di interesse a dir poco allettanti per chi è alla ricerca di un prestito personale.

Insomma, questo drastico, quanto lecito, mutamento del proprio approccio finanziario ha fatto sì che numerose persone si sentissero enormemente sollevate nell’affrontare il pagamento di determinate spese mensili. Un fattore economico e sociale non da poco, in virtù soprattutto del fatto che un cliente tranquillo è un cliente rispettoso dei vincoli contrattuali.